Ad Aosta si regolamenta anche l'attività degli "artisti di strada": burocrazia, limiti, orari e zone specifiche, ma non si potrà utilizzare il "cappello"

Martedì 24 Maggio, h.18.10

Si ispira in larga parte al regolamento del "Festival degli artisti di strada di Aosta" (cancellato nel 2015, dopo dodici edizioni), l'ordinanza pubblicata venerdì 20 maggio dal sindaco del capoluogo regionale, Fulvio Centoz, che fissa, in via sperimentale, fino al 31 ottobre, la "disciplina degli artisti di strada", la quale, senza regolamentazione, rischiava di essere considerata come "accattonaggio" e quindi a rischio sanzione, visto che ad Aosta è vietato chiedere l'elemosina e si rischia una multa fino a trecento euro. L'ordinanza fissa limiti, luoghi, orari e modalità per concedere l'esibizione degli artisti di strada nel centro storico di Aosta "in maniera funzionale e compatibile con l'ambiente, senza ledere gli interessi di terzi".

leggi tutta la notizia...

manifestazioni in VdA

Consegna dei riconoscimenti ai migliori sportivi del "Centro sportivo Esercito" del 2016

Martedì 31 Maggio, h.15.00
Castello "Cantore", via della Scuola Militare Alpina, 17 - Aosta

Incontro per i viticoltori sulla "Flavescenza dorata"

Martedì 31 Maggio, h.17.00
"Cave des onzes Communes", frazione Urbains, 14 - Aymavilles

Conferenza "Il complesso di Penelope. Diritto di voto e partecipazione politica delle donne italiane"

Martedì 31 Maggio, h.17.00
Salone "Maria Ida Viglino", piazza Deffeyes 1 - Aosta

Spettacolo "Giro, giro il mondo..." per "Cambio musica"

Martedì 31 Maggio, h.18.00
Cinema "Ideal", via Stazione 1 - Verrès

"Ti dico un libro" con "Il segreto del bosco vecchio" di "Replicante Teatro"

Mercoledì 1 Giugno, h.20.30
"Maison Gargantua", frazione Moline - Gressan

Concerto dell'Orchestra Suzuki della "Sfom" per "Cambio musica"

Mercoledì 1 Giugno, h.20.30
Cittadella dei Giovani, viale Garibaldi 7 - Aosta

Twitter @12vda

Polemiche a non finire sulla proposta di suonare gratis ad Aosta prima del concerto dei "Modena City Ramblers", organizzato dalla "Cgil"

Mercoledì 25 Maggio, h.09.50

"Modena City Ramblers" suoneranno in piazza Chanoux, ad Aosta, alle ore 22 di sabato 4 giugno per un concerto gratuito a sostegno della campagna di raccolta firme del sindacato "Cgil" per la "Carta dei diritti universali del lavoro", la proposta di legge di iniziativa popolare per un nuovo statuto dei lavoratori e per i tre referendum abrogativi sull'articolo 18, sugli appalti e sui "voucher".
Il concerto aostano sarà preceduto, dalle ore 17, da un "opening act", insieme a sei band valdostane che sono state selezionate dal musicista e fonico valdostano Luca Minieri, che curerà il "service" del concerto e che, sui "social" ha dato il via, inconsapevolmente, ad un'ampia discussione sulla partecipazione gratuita dei musicisti.



Quasi cinquecento valdostani riceveranno fino a 4.400 euro per l'inclusione sociale: a giugno i pagamenti per i primi 58 beneficiari

Martedì 24 Maggio, h.12.15

Sono 497 i valdostani che, nel corso del 2016, otterranno, per cinque mesi, 550 euro mensili di "sostegno al reddito" come previsto dalla legge regionale per le misure di inclusione attiva, pari all'ottanta per cento delle 620 domande presentate complessivamente, con 123 richieste non considerate regolari per "carenza di requisiti", tra quali c'era il reddito "Isee" non superiore ai seimila euro, un'età superiore ai trent'anni e la residenza in Valle d'Aosta per almeno 24 mesi ininterrotti.



Milanesio ribatte a Ferrero citando Morandi, Ruggeri e Tozzi: «non sono ancora rincitrullito». Il 18 luglio pronti i parcheggi del "Polo universitario"

Martedì 24 Maggio, h.14.35

«Non mi sento affatto un "benefattore dell'umanità", sono semplicemente un coriaceo settantenne non ancora rincitrullito che, se richiesto, accetterebbe di continuare, questa volta a titolo gratuito, un servizio alla propria comunità per l'affermazione di un progetto nel quale ha creduto e crede fortemente». Così Bruno Milanesio, amministratore unico della società regionale "Nuv Srl", che sta realizzando il "Polo universitario" nella zona dell'ex caserma "Testafochi" ad Aosta, risponde alle critiche di Stefano Ferrero, capogruppo del "Movimento 5 stelle" in Consiglio Valle, che ha presentato un'interrogazione sull'avanzamento dei lavori.



Dal 1° luglio si pagherà per visitare il "Teatro romano" ed gli altri siti archeologici di Aosta. Aumentano anche i biglietti per i castelli di Fénis e Gressoney

Lunedì 23 Maggio, h.17.20

Dal 1° luglio si pagheranno sette euro per visitare, ad Aosta, il "Teatro romano", il "Criptoportico forense", la "Chiesa paleocristiana di San Lorenzo" ed il "Museo archeologico regionale" che erano ad ingresso libero. La stessa cifra verrà chiesta per entrare al castello di Fénis, per il quale si pagavano cinque euro, e lo stesso rincaro di due euro verrà applicato per l'ingresso al "Castel Savoia" di Gressoney-Saint-Jean, il cui biglietto passa da tre a cinque euro. 



La Polizia di Aosta scopre una cooperativa che "assumeva" lavoratori disperati, pagandoli pochi euro e facendoli dormire nel magazzino

Domenica 22 Maggio, h.12.40

Carlo Caruso, 76 anni, ed Antonio Sinigaglia, 55 anni, rispettivamente legale rappresentante e collaboratore della "Genesy società cooperativa" di Aosta, sono stati rinviati a giudizio per il reato di concorso in estorsione continuata ed aggravata. I due erano stati denunciati, lo scorso gennaio, dagli agenti della "Squadra mobile" della Questura di Aosta, dopo che questi avevano scoperto che, approfittando dello stato di bisogno di alcuni disoccupati, li reclutavano con funzioni di autisti senza nessun contratto, pagandoli pochi euro l'ora e, in altri casi, ottenendo anche gratuitamente il loro lavoro "ospitandoli" nel loro magazzino dormitorio in via Garin.



Tracciata nella notte la nuova viabilità in piazza Manzetti, ad Aosta, «nella maniera più economica possibile» commenta Valerio Lancerotto

Sabato 21 Maggio, h.09.00

E' cambiata nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 maggio la viabilità in piazza Manzetti, ad Aosta, intorno alla discussa "rotonda" di fronte alla stazione ferroviaria: i dipendenti dell'Assessorato comunale ai lavori pubblici, insieme al personale della ditta di segnaletica stradale "Tre SpA", agli agenti della Polizia locale ed all'assessore Valerio Lancerotto, in circa tre ore, illuminati anche dalla luna piena, hanno ridisegnato le regole con le quali si attraverserà, d'ora in poi, una delle piazze più trafficate del capoluogo. 



I sindacati, durante lo sciopero generale, mettono sul tavolo tutte le problematiche della scuola valdostana: assunzioni, formazione, "Clil" e contratto di lavoro

Venerdì 20 Maggio, h.13.10

E' stata del cinquanta per cento, secondo i sindacati, l'adesione della Valle d'Aosta allo sciopero generale della scuola di venerdì 20 maggio, con picchi del settanta per cento e circa duecento persone che hanno partecipato al presidio organizzato sotto Palazzo regionale che ha portato una delegazione ad un incontro con l'assessore regionale all'istruzione e cultura Emily Rini, che nel pomeriggio di mercoledì 25 maggio, aprirà, sulla questione, un "tavolo tecnico". La protesta è sostenuta dai sindacati "Flc Cgil""Cisl scuola""Uil scuola" e "Snals Confsal" insieme al "Savt école", che, uniti, anche in Valle d'Aosta, avevano illustrato, nei giorni precedenti lo sciopero, le motivazioni e le prospettive alle assemblee sindacali organizzate nei vari livelli di istruzione.



Alex Brunod è il nuovo sindaco di Ayas: ha battuto di 67 voti Giuseppe Obert, primo cittadino uscente. Tiziana Turino è stata la più votata

Lunedì 16 Maggio, h.12.45

Cambia il sindaco ad Ayas: Alex Brunod, 35 anni candidato alla carica di primo cittadino insieme a Maurizio Obert nel ruolo di vice, hanno vinto, con la lista "Iniziamo a costruire il nostro domani", le elezioni amministrative di domenica 15 maggio con il 54,06 per cento dei voti, pari a 446 preferenze, staccando di 66 voti l'altra lista, "Passion e bon-a voya pe' Ayas", capeggiata dal sindaco uscente, Giuseppe Obert, con vice Martina Merlet, che si è fermata al 45,94 per cento ed a 379 voti.