Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

"Alto impatto" della Polizia di Stato, il 25 luglio, nella stazione di Torino Porta Nuova e dintorni

comunicato stampa

Giovedì 25 luglio si è svolta la giornata di controlli ad alto impatto della Polizia Ferroviaria, disposta a livello nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria di Roma, all’interno delle principali stazioni ferroviarie, tra cui Torino Porta Nuova.
Il Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta ha messo in campo, per l’intera giornata, misure straordinarie di controllo per la tutela dei viaggiatori e di tutto l’ambito ferroviario, che hanno implementato il consueto contrasto delle attività illecite e al contempo aumentato la visibilità e percezione di sicurezza da parte dei viaggiatori. Nei servizi di controllo sono stati impiegati 78 operatori della Polizia Ferroviaria, in aggiunta a quelli impegnati nei servizi ordinari, con il risultato di 559 persone identificate, di cui 152 straniere, 108 i bagagli a seguito viaggiatori e denunciato in stato di libertà 2 cittadini italiani per possesso ingiustificato di arma da taglio e per oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Le verifiche nella stazione di Porta Nuova sono state effettuate dagli Agenti Polfer del Settore Operativo, della locale Squadra di Polizia Giudiziaria compartimentale e della Squadra Informativa, sotto la direzione del Dirigente dello stesso Settore Operativo effettuando mirati controlli, anche mediante la predisposizione di filtri a campione su persone e bagagli, predisponendo varchi modulari realizzati mediante l’uso di transenne, in diversi punti dello scalo. Il dispositivo di sicurezza ha garantito il monitoraggio capillare dei diversificati transiti, anche avvalendosi di apparati radio, metaldetector e palmari per la consultazione delle banche dati di Polizia sul posto, velocizzando e snellendo gli accertamenti di polizia così da evitare rallentamenti nel transito dei passeggeri.

Hanno concorso ai dispositivi, attuati nei corridoi prospicienti l’atrio partenze e finalizzati ad intercettare persone moleste e a rischio, contingenti messi a disposizione dalla Questura di Torino: una squadra del Reparto Mobile a presidio dei varchi modulari, due unità cinofile, una antidroga e una per ordine pubblico. Prosegue la capillare opera di controllo posta in essere da personale della Specialità su tutto il territorio di competenza compartimentale, anche in previsione del maggior afflusso di viaggiatori concomitante con l’inizio delle ferie estive.

timeline