Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

I Carabinieri hanno identificato i due clandestini senegalesi che hanno venduto la droga a David Pezzana. A Chamois scoperto un 38enne ucciso da un'overdose

redazione 12vda
Marco Vielmo

Sono due pregiudicati senegalesi gli spacciatori che hanno venduto lo stupefacente a David Jean Laurent Pezzana, l'imbianchino 31enne morto nella sua abitazione di Saint-Vincent lo scorso venerdì 22 aprile, due giorni dopo che la compagna aveva dato alla luce la loro bambina: «le indagini sono partite dall'analisi dei telefoni della vittima - spiegano i Carabinieri di Châtillon - Saint-Vincent - ed in questo modo sono stati indentificati e denunciati i due spacciatori che hanno gli venduto le ultime dosi fatali di droga, trovato morto per presunta overdose. I due, entrambi clandestini, spacciavano crack, eroina e cocaina sulla piazza di Torino ed hanno venduto lo stupefacente che è costato la vita al giovane neo papà».

Nella notte tra giovedì 5 e venerdì 6 maggio, Marco Vielmo, 38enne originario di Venezia, domiciliato a Chamois, lavoratore stagionale presso il "Rifugio alpino l'Ermitage", è stato trovato morto nella sua abitazione. Il decesso presenta caratteristiche simili a quello di Pezzana: «quando siamo giunti sul posto - aggiungono i Militari dell'Arma - abbiamo trovato a terra la siringa dell'ultima dose fatale».

timeline

podcast "listening"