Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

La Valle d'Aosta ed i suoi vitalizi a "Piazza pulita", su "La7", in una settimana in cui i media hanno raccontato il peggio della nostra regione

redazione 12vda.it
Salvatore Gulisano mentre esce da Palazzo regionale

Non è un bel momento mediatico per la Valle d'Aosta, finita sulle televisioni ed i giornali nazionali più per le cattive notizie che per quelle buone: se si esclude la positiva partecipazione, anche se breve, di Alain Stratta, assicuratore di Donnas, a "Masterchef"  su "Sky Uno" o, più di recente, di Erica Montanaro, estetista di Châtillon, ad "Undressed", l'esperimento sociale in onda sul "Nove", ed al dating show "Take me out" su "Real Time", i recenti servizi e collegamenti delle televisioni nazionali, oltre che per le valanghe, parlano della crisi del Casinò e dei vitalizi agli ex consiglieri regionali .

L'ultimo in ordine di tempo è stato Salvatore Gulisano, inviato di "Piazza Pulita", il programma di Corrado Formigli che, nella tarda serata di giovedì 9 marzo, si è occupato delle pensioni degli ex consiglieri regionali: Gulisano, insieme al suo operatore Carlo Vittucci, era salito ad Aosta all'inizio di marzo per un'intervista al presidente della Regione, Augusto Rollandin, ma la troupe non è stata ammessa alla consueta conferenza stampa del venerdì, ed ha aspettato il presidente, "scortata" da due dipendenti regionali, davanti all'ingresso degli uffici. Gulisano ha chiesto, al volo, a Rollandin «perché non si fa da parte» «se non è ora di lasciare spazio ai giovani», ma il quel pezzo di intervista non è stato mandato in onda, mentre si è visto il tentativo di raggiungere Franco Vallet al rifugio "Benevolo", un veloce botta e risposta per strada con il presidente della Regione ed un intervista a Gino Agnesod, che la quindici giorni prima era già stato "beccato" dalle telecamere di "L'Arena".

Gli inviati di Formigli non sono propriamente visti bene in Valle d'Aosta: precedentemente, durante la campagna elettorale per le elezioni comunali del 2015 e durante la visita di Matteo Renzi ad Aosta, era stato Gaetano Pecoraro, ora a "Le Iene", a criticare pesantemente le scelte di Rollandin sull'ospitalità ai migranti. Il presidente della Regione è stato tirato in ballo anche la scorsa domenica 5 marzo, in diretta, su "Rai1", da Massimo Giletti, in apertura de "L'Arena", dove si riepilogavano i vitalizi che erano stati incassati dagli ex consiglieri regionali, dove l'inviato Beniamino Daniele, dopo averne cercati invano diversi, ha intervistato, in due momenti, Agnesod, ora consigliere comunale di minoranza, che non si è sotratto al confronto e, da dietro il cancello della sua villa di Donnas ha ripetutamente negato di aver ritirato oltre un milione e 202mila euro di vitalizio.

E' stato invece il Casinò il tema di un doppio collegamento, piuttosto stringato, realizzato nella mattinata di venerdì 6 marzo da Valeria Ferrante, lanciato alle ore 8.38 e poi ripreso alle ore 9.55, da parte della trasmissione "Agorà", condotta su "Rai3" da Gerardo Greco, dove, fondamentalmente, dopo essersi chiesti «come sia possibile che una Casa da gioco sia in passivo?», il segretario regionale della "Cgil", Vincenzo Falcomatà, ha cercato di raccontare cosa stiano facendo i sindacati, mentre dopo il giornalista Enrico Martinet, che ha iniziato una reprimenda nei confronti della classe politica, è stato sfumato.
Ultima ciliegina sulla torta è stato l'articolo pubblicato mercoledì 8 marzo sulle pagine nazionali della "Stampa" dal giornalista Niccolò Zancan, intitolato "Casinò vuoto, liti politiche e lavoro: il sistema Valle d’Aosta va in crisi" dove, partendo da Saint-Vincent, sono state ripercorse le vicende dell'ultimo anno di economia, politica e cronaca, evidenziando le difficoltà presenti nella nostra regione.

I vitalizi di Franco Vallet, Augusto Rollandin e Gino Agnesod a "Piazzapulita" da 12vda su Vimeo.

Il nuovo servizio de "L'Arena" sui vitalizi agli ex consiglieri regionali da 12vda su Vimeo.

La questione del "Casinò" ad "Agorà" su "Rai3" da 12vda su Vimeo.

timeline

podcast "listening"