Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

La "Federconsumatori" apre lo "Sportello anti usura bancaria", per verificare la correttezza dei prestiti. Nel 2013 seguite quasi trecento pratiche

redazione 12vda
Gabriella Roggero, Rita Malacrinò e Bruno Albertinelli

Ha aperto i battenti giovedì 6 novembre, nella sede dell'associazione di consumatori "Federconsumatori", in via Binel ad Aosta, nei locali del sindacato "Cgil", lo "Sportello anti usura bancaria", nell'ambito del servizio "Salva famiglie", un progetto per fornire ai consumatori informazioni e strumenti utili ad aumentare la loro consapevolezza riguardo i propri diritti.
Il servizio, gratuito, consentirà, attraverso uno specifico software, di tutelare le persone che hanno acceso a prestiti bancari, verificando se i tassi di interesse praticati hanno rispettato la soglia dell'usura: «un mese la responsabile del servizio "Salva famiglie", Gabriella Roggero, ha preso parte ad una giornata formativa organizzata dal Ministero dell'economia sul software dedicato all'usura bancaria - spiega Bruno Albertinelli, segretario regionale della "Federconsumatori" - uguale a quello in dotazione alla "Banca d'Italia" ed oggi siamo i primi in Valle d'Aosta a poter offrire questo servizio ai cittadini che hanno dei dubbi sulla correttezza delle proprie pratiche bancarie. Dopotutto, il numero delle persone in difficoltà a causa del tasso dei mutui che aumenta vertiginosamente è in continua crescita ed ogni tre mesi "Bankitalia" diffonde i tassi di interesse ufficiali, ma le banche non se ne curano ed applicano i tassi a loro piacimento. Finora non avevamo gli strumenti per garantire la tutela a queste persone ed occuparci della loro problematica, ma ora, grazie a questo nuovo software, possiamo farlo».
Lo sportello sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12 e dalle ore 14.30 alle 18, non è necessaria la prenotazione ma è consigliabile contattare il numero 0165.27.16.83 per avere le informazioni sulla documentazione da esibire.
L'annuncio dell'apertura del nuovo servizio è stata anche l'occasione per presentare i numeri dell'attività nel 2013 di "Federconsumatori": le pratiche certificate seguite dall'associazione sono state 298, di cui venti in fase di definizione. Di queste, il 46 per cento riguarda servizi postali e di telecomunicazione, il 32 per cento per problematiche legate all'energia elettrica, gas e acqua mentre i servizi finanziari hanno riguardato il cinque per cento. Le informazioni comunicate all'utenza, hanno riguardato, invece, per il 41 per cento dei casi questioni legate all'energia elettrica, gas ed acqua, per il 18 per cento la Pubblica amministrazione e tributi, per il 16 per cento i servizi finanziari e per l'otto per cento, i servizi postali e telecomunicazioni e i beni di consumo.

timeline

podcast "listening"