Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Domenica 14 Luglio, h.11.20

Monica Pirovano, 55 anni, residente ad Aosta, originaria di Milano, amministratore delegato da diciotto anni della "Cogne Acciai Speciali SpA", la maggiore azienda privata valdostana, è stata denunciata, sabato 13 luglio, a piede libero, dagli agenti della Polizia di frontiera aerea dell'aeroporto "Sandro Pertini" di Torino Caselle per furto aggravato.

L'estate porta consiglio e anche qualche innovazione: nel mondo della scuola, quella valdostana in particolare, è tempo di bilanci, progettazioni e passaggi di consegne, mentre si stringono i rapporti con il Ministero, con cui l'assessore regionale all'istruzione Chantal Certan si sta confrontando su diversi punti. 

E' di quasi cinquantamila euro la spesa che l'Amministrazione regionale affronterà per la "promozione delle manifestazioni estive di artigianato di tradizione" che, nello specifico, per quello che si può desumere dai documenti ufficiali ancora consultabili, è pari a 46.959,44 euro. 

Con un ritardo di oltre due anni rispetto a quanto previsto dalla legge regionale numero 22 del 25 novembre 2016, che definisce le "Disposizioni per una ferrovia moderna ed un efficiente sistema pubblico integrato dei trasporti", il Consiglio Valle ha approvato, giovedì 11 luglio, il "Programma strategico di interventi per la ferrovia", nonostante questo fosse stato previsto "entro centottanta giorni dall'entrata in vigore" dalla stessa legge, definita "urgente".

Il Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Aosta ha concluso le indagini contabili delegate dalla Procura regionale della Corte dei conti nei confronti di un mutuo ipotecario pari a quattro milioni di euro concesso ed erogato dalla "Finaosta", la finanziaria regionale della Regione, a beneficio della "Cioccolato Valle d'Aosta SpA", società costituita ad Aosta nell'aprile 2016 da tre soci di origine turca, che facevano parte del gruppo "Captain Gida", presieduta da Ertugrul Selcuk, e fallita nel gennaio 2019.

Le alte temperature estive, che hanno interessato anche la zona del Ghiacciaio del Rutor, a La Thuile, dove lo scorso 26 gennaio un aereo da turismo francese "San Jodel D-140 Mousquetaire" dell'Aeroclub di Megève, ha colpito un elicottero della "GMH Helicopters" di Courmayeur, provocando sette vittime, hanno permesso, in questi giorni, il recupero di altri resti dell'incidente, tra cui due "dashcam", le piccole telecamere anche indossabili, che erano state installate nella parte anteriore e laterale dell'elicottero, le cui schede di memoria non sono state danneggiate né dall'incidente né dal freddo dei 2.600 metri di quota.

Gli ex amministratori unici della "Casino de la Vallée SpA" Giulio Di Matteo, 50 anni, di Milano, Lorenzo Sommo, 54 anni, di Aosta, e Luca Frigerio, 49 anni, residente in Svizzera, e gli ex sindaci del relativo Collegio sindacale, i commercialisti Fabrizio Brunello, 48 anni, di Aosta, Jean-Paul Zanini, 51 anni, di Saint-Vincent, e Laura Filetti, 57 anni, di Aosta, sono indagati dalla Procura di Aosta per il reato di bancarotta fraudolenta, in merito alla gestione della società partecipata dalla Regione autonoma Valle d'Aosta con il 99,91 per cento delle azioni e dal Comune di Saint-Vincent con il restante 0,09 per cento del capitale sociale di 56 milioni di euro. 

redazionali

Sono nove i nuovi Cavalieri della Repubblica, insigniti dell'onorificenza nel corso della cerimonia di domenica 2 giugno nella sala "Maria Ida Viglino" di Palazzo regionale, svoltasi in occasione delle celebrazioni per il 73esimo anniversario della proclamazione della Repubblica, con la partecipazione del gruppo "Arcova Vocal Ensemble" e con l’intervento del Presidente della Regione Antonio Fosson

Nell'ambito degli eventi della "Presidenza italiana della Strategia Europea per la Regione alpina - EUSALP" per il 2019, giovedì 23 e venerdì 24 maggio, a Courmayeur, si è tenuto un convegno internazionale dedicato agli "smart villages". L'iniziativa europea promuove l'applicazione di soluzioni innovative nei piccoli centri e nelle aree rurali per garantire l'erogazione dei servizi di base e lo sviluppo economico sostenibile al fine di contrastare lo spopolamento dei villaggi alpini. 

Il tema dell'educazione finanziaria è ormai di stretta attualità: proprio la presa di coscienza di una scarsa e diffusa alfabetizzazione finanziaria ha portato nel 2017 alla nascita, con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze, del "Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria", che ha lo scopo di promuovere e coordinare iniziative utili a innalzare nella popolazione la conoscenza e le competenze finanziarie, assicurative e previdenziali e offrire così a tutti la possibilità di fare scelte coerenti coni i propri obiettivi e le proprie condizioni. 

twitter @12vda

ilmeteo.it

Meteo Valle d'Aosta

caveri.it

  • Confesso di considerare - in epoca di mille informazioni sui ristoranti attraverso il Web fra notizie e recensioni (ma TripAdvisor è terreno di caccia di troppi cattivi e furbastri) - la Guida Michelin come un utile punto di riferimento per le eccellenze. Così mi è capitato di scegliere degli stellati vicini o lontani (in caso di viaggi o vacanze), sapendo che questa “bibbia” della cucina è fallibile come tutte le produzioni umane, ma raramente ho constatato sviste marchiane. Semmai considero immorale quando certi menu superano prezzi che siano ragionevoli, perché va bene offerta e domanda ma certe esagerazioni sono troppo sfrontare.
    Riassumo la filosofia della celebre guida ben spiegata in una sezione dell’interessante museo aziendale della Michelin, che ho visitato anni fa a... [continua a leggere su caveri.it]