Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

L’assessore Albert Chatrian in visita ai ragazzi di "Trekking Nature" annuncia: «dal prossimo anno, anche incontri con Guide Alpine e Corpo forestale»

comunicato stampa

L’Assessore all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale Albert Chatrian martedì 30 luglio è salito al Rifugio Champillon di Doues per incontrare i ragazzi che stanno partecipando all’ultimo turno di Trekking Nature, l’iniziativa organizzata dall’Assessorato che ogni anno raccoglie l’adesione di quasi 200 ragazzi di età compresa fra i 7 e i 16 anni.

"Riteniamo che alla gestione di un servizio per minori – ha spiegato l’Assessore Chatrian – debba essere associata una pari attenzione al mondo in cui viviamo e all’interazione fra le persone e l’ambiente: l’approccio che gli uomini hanno nei confronti del pianeta che abitano, del mondo naturale in cui vivono è oggetto di forti contraddizioni e di forti tensioni. Oggi, questo approccio non è più sostenibile: l’uomo deve cambiare le modalità di relazionarsi all’ambiente naturale che li ospita. I Trekking Nature possono rappresentare un collegamento fra l’uomo e la montagna, fra l’uomo di oggi e gli uomini di domani, fra una diversa idea di relazione uomo/natura e il modo con cui perseguire questo scopo: l’educazione".

"I Trekking Nature propongono un diverso approccio con il mondo naturale a quei ragazzi che sono in grado di veicolarlo in azioni concrete per un migliore sviluppo futuro, sono a tutti gli effetti un servizio alla persona, ma rivestono anche la funzione di un servizio educativo ed in particolare di un servizio di educazione all’ambiente e al territorio" – ha aggiunto l’Assessore Chatrian.
L’Assessorato sta lavorando all’edizione 2020, con nuove proposte e idee che vadano a integrare il servizio di educazione all’ambiente: "Vorremmo far conoscere ai ragazzi le figure che operano nella montagna, ad esempio le Guide Alpine, il Corpo Forestale della Valle d’Aosta, i gestori dei rifugi e gli imprenditori agricoli conduttori d’alpeggio, sperando che alcuni dei partecipanti possano innamorarsi di queste professioni diventare appassionati promotori e difensori della nostra splendida Valle e trovare nel contempo un’occupazione stabile" – ha concluso l’Assessore Chatrian.

timeline