Completati i primi quattro lotti della pista ciclabile Vélo Doire. Marguerettaz: "Contiamo di stimolare i privati"

Venerdì 17 Novembre, h.15.20

Sono stati completati 22 chilometri, sui previsti 50, della pista ciclabile chiamata "Vélo Doire", nella Unité des Communes du Mont-E'milius. Presentato dal sindaco di Quart Jean Barocco, dall'assessore regionale Mauro Baccega, che ha lasciato la parola a chi aveva avviato il progetto Aurelio Marguerettaz, ha visto illustrare la parte tecnica da Andrea Marchisio e il progetto grafico da Bruno Baratti. 

Il tracciato ha visto già un numero di passaggi che , nel periodo da novembre 2016 a ottobre 2017 ha toccato i 75.729 in direzione dell'area verde di Gressan , 67.912 in direzione Pont-Suaz per un totale annuo di frequentazione di 143.641. "Per ora- spiega Marchisio - sono stati completati i primi lotti, nel tratto che arriva a Saint-Marcel. Per il quinto lotto è in corso la gara d'appalto, andrà dal cimitero di Fénis al canale CVA; per il sesto è in corso la progettazione preliminare, come per il settimo che arriverà al confine Est dell'are artigianale di Saint-Marcel".
"Sarebbe interessante - aggiunge Marguerettaz - che accadesse come per la ciclabile di Ponente, in Liguria, dove i privati hanno intuito la portata turistica della pista, traendo vantaggio da esercizi commerciali che hanno reso vivo il passaggio e stimolato le iniziative spontanee".
 
La manutenzione della pista è assicurata da ditte specializzate e utilizzando lavoratori di utilità sociale. 
"Attualmente la pista ciclabile è chiusa - spiega Barocco -Stiamo effettuando lavori , per un intervento da 114.749 euro, e posizionando anche la cartellonistica utile per le situazioni di emergenza. Abbiamo chiesto che vengano effettuati in questo periodo anche i lavori Enel e Deval, così come il manto di copertura della pista".