Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Nominati quasi tutti segretari comunali degli Enti locali valdostani: ad Aosta Anna Maria Tambini succede a Donatella D'Anna

redazione 12vda
Anna Maria Tambini, nuovo segretario generale del Comune di Aosta

Annamaria Tambini, 52 anni, dirigente delle politiche sociali del Comune di Aosta, in Municipio da ventidue anni, da giovedì 1° ottobre sarà ufficialmente il nuovo segretario generale del capoluogo regionale, dopo essere stata nominata "reggente" dal sindaco di Aosta, Fulvio Centoz, lo scorso 22 settembre, in qualità di vice segretario, incarico che le era stato attribuito lo scorso 7 luglio. Si conclude così, dopo tre mesi la vicenda della Segreteria generale del Comune di Aosta, dopo che giovedì 24 settembre, il giudice del lavoro del Tribunale di Aosta, Eugenio Gramola, ha respinto il ricorso presentato da Eloisa Donatella D'Anna, che aveva chiesto l'annullamento della delibera della "Agenzia dei segretari" che il 18 agosto, l'aveva dichiarata decaduta dall'incarico di segretario generale del capoluogo regionale e quindi cancellata dall'albo professionale.

La D'Anna non ha accettato la proposta di transazione formulata dal giudice, dopo che l'agenzia dei segretari, nella riunione del Consiglio di amministrazione di martedì 22 settembre aveva dato mandato al presidente, Michel Martinet, di accettare, pur ritenendo "di aver agito correttamente e che la ricorrente ben avrebbe potuto rimuovere la predetta incompatibilità nei termini della diffida e, comunque, prima dell'assunzione della deliberazione di decadenza", ribadendo di non riconoscere "nemmeno parzialmente, le deduzioni e le tesi allegate dalla ricorrente nel proprio ricorso", lasciando solo le spese da pagare all'ex segretario del Comune di Aosta. Se avesse accettato, Donatella D'Anna sarebbe stata "reintegrata nell'Albo regionale priva di incarico ed in disponibilità fino all'espletamento della procedura di conferimento degli incarichi di segretario", quindi con la possibilità di essere scelta da Centoz quando sarebbe arrivato il suo turno, eliminando "il cumulo di incarichi che ha dato causa alla decadenza" ma, venendo meno la possibilità dell'accordo il ricorso è stato rigettato ed è stata quindi confermata la decadenza. La D'Anna, appoggiata nella sua lotta da Ramira Bizzotto, segretario regionale del sindacato "Uil", presenterà reclamo verso l'ordinanza del giudice Gramola ed ha informato dell'accaduto il Ministero della funzione pubblica, che ha inviato una lettera ispettiva all'agenzia dei segretari.

Intanto, dopo la prima e seconda convocazione per la nomina dei segretari, avvenute rispettivamente in data 21 e 23 settembre è stata approvata la prima assegnazione: Lucia Vauthier ricoprirà l'incarico ad Introd, Rhêmes-Notre-Dame e Rhêmes-Saint-Georges, Marie Françoise Quinson ad Etroubles, Saint-Oyen e Saint-Rhémy-en-Bosses, Roberto Lorenzo Artaz ad Antey-Saint-André, Torgnon e La Magdeleine, Cinzia Bieller a Lillianes, Perloz e Fontainemore, Daniele Giuseppe Restano a Valsavarenche e Villeneuve, Gabriella Sortenni a Verrayes e Saint-Denis, Antonio Chiarella e Mauro Ravasenga ad Arvier, Avise, Valgrisenche e Saint-Nicolas, Sara Chapellu a Chambave e Pontey, Dario Gaido e Paola Rollandoz a Bard, Hône, Pontboset e Champorcher, Sabina Rollet a Gignod ed Allein, Ferruccio Parisio a Gaby, Gressoney-La-Trinité, Gressoney-Saint-Jean ed Issime, Cristina Machet e Valtournenche e Chamois, Fabio Stevenin ad Arnad ed Issogne, Aldo De Simone e Manuele Amateis a Montjovet, Champdepraz ed Emarése, Roberto Trova e Sara Salvadori a Doues, Roisan, Valpelline, Bionaz, Oyace ed Ollomont, Roberta Tamburini ad Ayas, Brusson e Challand-Saint-Anselme, Sergio Vicquéry a Verrès e Challand-Saint-Victor, Elania Maria Yoccoz a Charvensod e Pollein, Gianluca Giovanardi a Gressan e Jovençan, Judith Villaz e Pietro Martini a La Salle, Morgex e La Thuile, Ubaldo Alessio Cerisey a Fénis, Saint-Marcel e Nus, Marina Longis a Donnas e Pont-Saint-Martin ed Osvaldo Chabod a Saint-Pierre e Sarre.
Per quanto rigurda le "Unités des Communes", Angela Battisti è andata alla "Grand Paradis", Fulvio Bovet alla "Grand Combin" (della quale è già dipendente), Ernesto Demarie alla "Monte Cervino", Elvina Consol alla "Mont Rose" e Manuela Mezzetta alla "Walser - Alta valle del Lys".

La seconda assegnazione, alla terza convocazione, è stata definita sabato 28 settembre e vede Marco Truc ad Aymavilles e Cogne, Nelly Favre ed Anna Longis a Brissogne, Quart e Saint-Christophe oltre che la Tambini ad Aosta. Elisa Chanoine è andata all'Unité "Valdigne Mont Blanc" mentre Roberto Vighetti alla "Mont Emilius".
Infine, solo il 1° ottobre, appena fuori dalla scadenza fissata al 30 settembre, è arrivata all'agenzia la comunicazione dei Comuni di Saint-Vincent e Châtillon per "l'esercizio in forma associata delle funzioni e dei servizi comunali" con l'assegnazione di Giuseppe Lanese mentre resta solo da definire il segretario dell'Unité "Evançon".

timeline

podcast "listening"