Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Redazionali (annunci sponsorizzati)
  • Antey-Saint-André dedica una mostra all'"enfant du pays" "Louis Meynet, Artisan de Montagne", nominato "Chevalier de l'Autonomie" nel 2012 e già insegnante di scultura a Bionaz, poi ad Arnad e a Châtillon. L'esposizione, che intende valorizzare uno dei più grandi scultori della nostra regione, artefice di un gran numero di lavori a testimonianza di una vita dedicata all'artigianato, presenta una quarantina di opere: oggetti torniti, sculture a tutto tondo e bassorilievi, provenienti dalla collezione IVAT, dalla famiglia e da collezionisti privati, compresi i proprietari di due strutture ricettive di Torgnon che dimostrano così l'attenzione del territorio all'artigianato e la volontà di valorizzare le opere dei grandi artigiani valdostani. 

  • Sono nove i nuovi Cavalieri della Repubblica, insigniti dell'onorificenza nel corso della cerimonia di domenica 2 giugno nella sala "Maria Ida Viglino" di Palazzo regionale, svoltasi in occasione delle celebrazioni per il 73esimo anniversario della proclamazione della Repubblica, con la partecipazione del gruppo "Arcova Vocal Ensemble" e con l’intervento del Presidente della Regione Antonio Fosson

  • Nell'ambito degli eventi della "Presidenza italiana della Strategia Europea per la Regione alpina - EUSALP" per il 2019, giovedì 23 e venerdì 24 maggio, a Courmayeur, si è tenuto un convegno internazionale dedicato agli "smart villages". L'iniziativa europea promuove l'applicazione di soluzioni innovative nei piccoli centri e nelle aree rurali per garantire l'erogazione dei servizi di base e lo sviluppo economico sostenibile al fine di contrastare lo spopolamento dei villaggi alpini. 

  • L'incontro "De l'entretien du territoire aux changements climatiques: un colloque pour célébrer Émile Chanoux" ricorda il 75esimo anniversario della scomparsa del più autorevole protagonista dell'antifascismo e della lotta valdostana per la liberazione e l'Autonomia. 
    Il seminario, organizzato dalla Regione autonoma Valle d'Aosta in collaborazione con il Consiglio regionale, la "Fondation Émile Chanoux" e l'"Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea", si svolgerà sabato 18 maggio nella sala "Maria Ida Viglino" a Palazzo regionale, in piazza Deffeyes ad Aosta, e si aprirà con la proiezione del video "Émile Chanoux, fu suicidio o omicidio?", realizzato dal ricercatore Patrizio Vichi nell'autunno 2017. 

  • L'arte, la tradizione, la storia, nei volumi relativi alla Valle d'Aosta e i loro editori, hanno ricevuto il riconoscimento del "Premio Willien", che prende il nome di René Willien, uno dei promotori delle tradizioni locali e tra i principali ricercatori in ambito di cultura valdostana, nel ricordo del quarantesimo anniversario della morte. Nell'ambito delle "Journées de la francophonie 2019", lunedì 25 marzo la cerimonia di premiazione si è tenuta nella sala "Maria Ida Viglino" di Palazzo regionale ad Aosta. 
    L'Assessore regionale al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali Laurent Viérin e Roberto Willien, in rappresentanza del "Centre culturel René Willien", hanno premiato gli editori e gli autori, che si sono distinti per la pubblicazione di opere sulla Valle d'Aosta, con interesse storico, culturale, sociale, geografico, etnografico e scientifico. 

  • Il doppio anniversario che segna la nascita dell'autonomia valdostana sarà celebrato domenica 24 febbraio 2019 alle ore 17, nella sala "Maria Ida Viglino" di Palazzo regionale, in piazza Deffeyes ad Aosta. Le voci del "Coro Sant'Orso" faranno da cornice alle celebrazioni per il 71° anniversario dello Statuto speciale, il 73° dell'Autonomia e la Festa della Valle d'Aosta. Il Presidente della Regione Antonio Fosson, il Presidente del Consiglio regionale Emily Rini e il Presidente del Consiglio Permanente degli Enti Locali Franco Manes, dopo gli interventi ufficiali, consegneranno le onorificenze di "Chevalier de l'Autonomie" e di "Amis de la Vallée d'Aoste".

  • Sono iniziate venerdì 25 gennaio e si protrarranno lungo il mese di febbraio le iniziative con cui la Presidenza della Regione, la Presidenza del Consiglio Valle, l'Assessorato dell’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili, con la collaborazione dell'Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea, intendono commemorare le Giornate della Memoria e del Ricordo anche nel corso del 2019. 

  • Un servizio unico sul territorio regionale, con capacità di autofinanziamento, sono caratteristiche importanti che fin dalla sua fondazione rendono particolare il Servizio sanitario regionale. 
    Con l'evento "40 anni del Servizio Sanitario in Valle d’Aosta", giovedì 24 gennaio nella sala "Maria Ida Viglino" del Palazzo regionale ad Aosta, si è ripercorsa la storia della sanità valdostana, attraverso interventi autorevoli e con la proiezione di filmati di repertorio, in collaborazione con la sede Rai della Valle d'Aosta.